Creare contenuti freschi e coinvolgenti può essere estremamente facile quando scrivete di viaggi o spettacolo, ma se il vostro soggetto sono investimenti multi-asset o a reddito fisso allora la sfida può essere più ardua. Oltre al fatto che difficilmente potrete usare la notte degli Oscar come apertura del vostro pezzo, i vostri contenuti dovranno inoltre rispettare rigidamente una serie di paletti e regolamenti propri del settore finanziario. Ciò non significa, tuttavia, che non c’è nulla che potete fare per rendere i vostri contenuti accattivanti. In questo articolo cercheremo di proporre qualche accorgimento che potrebbe tornarvi utile nel vostro prossimo pezzo.

Mettete in mostra i vostri Fund Managers

È ampiamente riconosciuto che ciò che determina il successo negli affari è la gente ci sta dietro. Non abbiate dunque paura di mettere in vetrina i vostri Fund Managers ed esperti di investimenti: le loro letture e previsioni del mercato sono tra gli strumenti più potenti che avete nelle vostre mani.

Pensate al di fuori della casella di testo

D’accordo: i dati di rendimento di un fondo non rappresentano sempre la più stimolante delle fonti d’ispirazione, ma si può comunque riuscire a fare un ottimo lavoro nell’esposizione di numeri e statistiche. Le infografiche sono infatti il modo più efficace per mostrare in modo chiaro e, perché no, accattivante dati di natura anche piuttosto complessa.
Il gruppo di gestione fondi Investec ha poi provato a spingersi anche oltre le infografiche classiche realizzando veri e propri fumetti colorati per spiegare concetti complicati. Ecco ad esempio la vignetta che hanno realizzato per spiegare La Sfida dei Tassi d’Interesse (cliccate sull’immagine per la vignetta completa).

investec

Anche se non siete pronti a spingervi fino a questi livelli, quel che possiamo certamente imparare da Investec è che, anche per materie complesse, usare contenuti semplici che trasmettono entusiasmo e che usano anche senso dell’umorismo è il modo migliore per stabilire una connessione con il pubblico.

Certo, nel settore finanziario trasmettere un’immagine professionale e credibile deve sempre essere il primo obiettivo di chi crea contenuti, ma questo non significa che non si possa usare un tocco più umano e meno freddo.

Pensieri-chiave in 140 caratteri

I social media sono per definizione un luogo in cui raggiungere un pubblico più ampio rispetto a quello tradizionale ed è per questo che negli ultimi anni sempre più aziende del settore finanziario hanno accettato di scendere nell’arena, scegliendo soprattutto Twitter, e mettersi in gioco con un linguaggio spesso meno formale. La sfida è quella di raccontare temi di finanza entro il limite dei 140 caratteri imposto da Twitter. Opinioni e commenti a vicende di attualità, ad esempio, sono un modo molto efficace di mostrare a tutti le vostre competenze. Non bisogna tuttavia perdere mai di vista il pubblico a cui si rivolge la vostra azienda: se vi spingente troppo oltre inseguendo i Likes, infatti, rischiate di perdere incisività agli occhi del vostro target classico.

Non esagerate con le note

Paragrafi pieni di asterischi e note scritte in font 10 a fondo pagina tendono ad essere piuttosto comuni nel settore finanziario. Perché non provare con un approccio diverso, integrando le note al testo principale? Il contenuto risulterà più scorrevole e trasmetterete ai lettori anche un maggior senso di trasparenza.

Nuovi modi di connettervi con I vostri clienti

I canali del marketing e le loro funzionalità sono cresciuti in modo esponenziale negli ultimi dieci anni. Questo costante sviluppo offre oggi ai financial marketers nuovi strumenti con cui interagire con i consulenti finanziari. Noi di StoneShot manteniamo sempre aggiornate le nostre tecnologie in modo che i nostri clienti possano utilizzare nelle proprie email e landing pages gli ultimi ritrovati del digital marketing.

 

Per ulteriori consigli su contenuti e strategie di digital marketing, non esitate a contattarci.